Louis Vuitton secondo Pharrell Williams: dopo Virgil Abloh possiamo ancora parlare di streetwear?

È andato in scena ieri sera, il primo giorno di fashion week francese, il debutto di Pharrell Williams alla direzione di Louis Vuitton menswear. Le aspettative erano altissime, e non sono state deluse: il Pont Neuf di Parigi ha ospitato una sfilata che ha definito un nuovo streetwear post Virgil Abloh, in cui domina il motivo Damier pixelato camouflage su completi sartoriali, borse iconiche, bomber e bermuda.

Allo show di Louis Vuitton, tra il pubblico così come in passerella, un parterre di ospiti eccezionali. Tra i protagonisti della runway Pusha T e lo stilista Stefano Pilati, mentre ad assistere c’erano Rihanna e A$AP Rocky, lei in crop top e pantaloni baggy, lui in completo college. Naomi Campbell ha scelto una mise in pelle monogram, Lewis Hamilton una giacca con motivo Damier e Jared Leto un outfit total white. Presenti anche Beyoncé e Jay-Z, lui in completo tre pezzi e lei con un look in seta gialla, Zendaya ha scelto camicia e pantalone dalla texture brillante e Tina Kunakey un set animalier. Infine, Kim Kardashian ha scelto una mise aderente su cui spicca il motivo principale della collezione.

Tags: Parigi , Pharrell Williams , moda , Fashion , Fashion Week , Louis Vuitton