Luis Fonsi aderisce alla campagna “Music Moments” con l’Alzheimer’s Association

Una malattia che purtroppo colpisce milioni di persone e che deve essere sensibilizzata. È quello che fa giorno dopo giorno l’Alzheimer’s Association, che ha coinvolto decine di artisti pluripremiati in “Music Moments”, pubblicando le loro esperienze personali e offrendo uno sguardo raro sulla connessione emotiva tra la musica e i momenti della vita che non vogliamo mai perdere. Ad aderire c’è anche il cantante dei record, Luis Fonsi, che ha accolto con entusiasmo la proposta dell’associazione anche e soprattutto perché ha conosciuto l’Alzheimer, diagnosticato a sua nonna.

Parlando a People dell’iniziativa, il cantante di “Despacito” vuole porre l’attenzione sulla malattia, molto spesso ignorata come se fosse un problema di cui non preoccuparsi. “Dovremmo parlarne, e dovremmo prenderci del tempo, leggerlo e imparare. All’improvviso inizi a parlare con le persone, con gli amici, è come, ‘Oh sì, mia zia. Sì, mio ​​nonno’. E poi dici ‘aspetta un attimo’. Abbiamo tutti bisogno di parlarne. Abbiamo tutti bisogno di trovare un modo per educare noi stessi, per aiutare, per vedere come possiamo finanziare più indagini per vedere se in qualche modo riusciamo a trovare un modo per porre fine a questo”.

E per fare questo la musica può avere una parte importante. La stessa che ancora ricorda sua nonna, malata di Alzheimer, che non riconosce più il nipote ma che ancora tiene a memoria le canzoni con cui è cresciuta. “Non voglio dire che fossi il suo preferito, ma lo ero. I miei genitori lavoravano molto quando vivevamo a Puerto Rico, quindi sono sempre rimasto con lei. Era la cantante della famiglia e mio nonno che è appena morto era il trombettista. Era una di quelle famiglie in cui appena entravi sentivi sempre la musica. Ricorda ancora tutte le sue canzoni preferite. Tutto quello che fa è cantare. Non ricorda molto. Tuttavia, c’è solo un file, questo disco rigido nella sua testa che non dimenticherà nessuna delle sue canzoni preferite. E penso che sia così bello”.

Fonsi è il primo musicista latino coinvolto nell’iniziativa e sente la forte connessione emotiva oltre a una grande responsabilità. Il suo obbiettivo è quello di aprire una discussione sulla malattia. Per Music Moments il cantante si è esibito nella sua “Girasoles (Sunflowers)”, oltre ad aver rilasciato un’intervista uscita sul canale YouTube dell’associazione.

Tags: Alzheimer's Association , Luis Fonsi , Music Moments