Madonna sbarca nel mercato degli NFT con Beeple

Ha scelto uno dei migliori professionisti sulla piazza per esordire nel mercato dei non fungible token. Stiamo parlando di Madonna, che ieri ha rilasciato 3 NFT in collaborazione con l’artista digitale Mike Winkelmann, conosciuto professionalmente come Beeple. L’icona del pop è diventata nelle opere digitali “Mother of creation”, dando vita dal suo corpo nudo, riprodotto in 3D, ad alberi, farfalle e insetti.

C’è voluto un anno di lavoro con Winkelmann, diventato noto agli addetti ai lavori per aver venduto un Nft da Christie’s per 69 milioni di dollari l’anno scorso. “È un assoluto, folle onore. Di solito non faccio collaborazioni e questa resterà probabilmente l’unica per molto, molto tempo”, spiega Beeple. Madonna ha accolto la collaborazione con entusiasmo, onorata di poter condividere la sua visione del mondo come madre. “È stato un viaggio incredibile costruirlo insieme da un’idea intellettuale a una storia emotiva, dando vita all’arte. Volevo indagare il concetto di creazione, non solo il modo in cui un bambino entra nel mondo attraverso la vagina di una donna, ma anche il modo in cui un artista fa nascere la creatività. E soprattutto, volevamo usare questa opportunità per beneficiare le madri e i bambini che più hanno bisogno di aiuto in questo momento”.

L’iniziativa vede gli Nft già in vendita per un periodo di tre giorni, da mercoledì 11 a venerdì 13 maggio. I proventi, raccolti tramite il mercato online SuperRare, andranno in beneficenza a tre organizzazioni non profit a sostegno di donne e i bambini. Le realtà coinvolte saranno la Voices of Children Foundation, a sostegno delle persone colpite dalla guerra in Ucraina, la City of Joy Foundation, a sostegno dei sopravvissuti alla violenza nella Repubblica Democratica del Congo, e infine la Black Mama’s Bail Out, a sostegno delle madri di colore incarcerate, raccogliendo i soldi per la loro cauzione.

Tags: Beeple , Madonna , NFT