Maneskin su “Mammamia”: «L’abbiamo scritta appena dopo l’Eurovision e forse un po’ di risentimento c’era»

È uscito questa notte il nuovo singolo dei Maneskin “Mammamia” che riconferma il carattere iconico e strong della band che da tempo domina le classifiche nazionali e internazionali.

La forza di “Mammamia” emerge sin dalla copertina che richiama quella dell’album “Sticky Fingers” dei Rolling Stones, realizzata dal grande Andy Warhol e li vede ritratti completamente nudi, solo un adesivo a forma di stellina a coprire le parti intime. Il nuovo singolo è stato “scritto in poche ore dopo la vittoria all’Eurovision” hanno dichiarato durante la presentazione in collegamento con tutta Europa da uno dei club più famosi di Berlino, frequentato da artisti quali Iggy Pop e David Bowie.

Victoria, Damiano, Thomas e Ethan si sono raccontati per l’occasione ai microfoni de “La Stampa”: «L’abbiamo scritta appena dopo l’Eurovision e forse un po’ di risentimento c’era, ma volevamo soprattutto parlare della percezione che le persone possono avere del comportamento altrui mentre pensieri e intenzioni sono completamente differenti. Mammamia è stato registrato in presa diretta per mantenere un suono molto ruvido come si incideva negli anni Settanta e poi noi siamo molto autoironici». Damiano risponde così e il risentimento di cui parla fa riferimento all’accusa di assunzione di droghe da parte dei media francesi, espressa soprattutto attraverso questo passo del nuovo brano: «Giuro che non sono ubriaco e non prendo droghe/Mi chiedono perché sono così sexy/Perché sono italiano».

Hanno riportato in auge la musica rock, diventando “muse”, ispirazione per molti giovani: «Il nostro successo sottolinea che c’è una curiosità. Ci sono molti fan che seguendoci ci mandano messaggi dicendo che stanno acquistando strumenti e cercando di fare le loro band» ha dichiarato la voce femminile della band. Sempre uniti, sempre insieme sperano di lasciare qualcosa ai giovani, essere per loro una guida che li porti a non arrendersi e inseguire i propri sogni: «Ognuno di noi ha la sua individualità, ma quando parliamo dei Måneskin vogliamo mostrarci tutti insieme perché siamo una band ed è così che deve essere. […] Siamo dei normalissimi ventenni che stanno facendo una grande cosa. Sappiamo di essere una speranza per i nostri coetanei», ha aggiunto Thomas.

I “Maneskin” che hanno visto i biglietti del tour esaurirsi in poche ore, sono più carichi che mai.
«L’anno prossimo il 9 luglio chiuderemo il tour mondiale al Circo Massimo di fronte a 80 mila persone; sarà una cosa fuori di testa. Ma suoneremo anche in tanti festival e con un sacco di rockstar che abbiamo amato» ha sottolineato Ethan.

Tags: classifiche , copertina , Damiano David , Ethan Torchio , Eurovision Song Contest , Mammamia , Maneskin , singolo , Thomas Raggi , Victoria De Angelis