Matite finite, file ed errori: cos’è successo ai seggi durante le elezioni?

No, non è stata una normale giornata di votazioni. Il 25 settembre non è coinciso solo con la vittoria di Giorgia Meloni e di Fratelli d’Italia, ma anche con numerose polemiche e disguidi che hanno provocato turbolenze. A partire dai tagliandi antifrode sulle schede e le tessere elettorali da rifare per molti, che hanno provocato lunghe file ai seggi e agli uffici comunali, non abbastanza da giustificare il dato sull’affluenza alle votazioni.

Tra la polemica per l’outfit della giornalista Corinna De Cesare, segnalata alla Digos per una maglietta contro il patriarcato, e l’ondata social provocata da Cathy La Torre, avvocata e attivista, per l’ingiustizia delle file separate tra uomini e donne, c’è stato spazio anche per disguidi tecnici riguardo le matite, che ad Agrigento non erano abbastanza per votare e che hanno procurato altre ore di attesa.

Insomma, tutt’altro che una giornata tranquilla, ulteriormente “impreziosita” dai molti utenti che su TikTok mostravano il loro voto, direttamente in cabina elettorale, in barba ai divieti di introdurre cellulari. D’altronde, parafrasando la celebre frase di Don Camillo ai giorni nostri, «nel segreto della cabina elettorale, Dio vi vede», ma Tik Tok anche.

Tags: Elezioni , Elezioni 2022