Miu Miu FW 22: il potere dell’immaginazione

“I mostri animati sono la nostra ansia e la nostra depressione, i desideri repressi, le paure che non diciamo” è questa la premessa della sfilata Miu Miu FW 22. Possiamo dare forma a un mondo nuovo, se solo lo vogliamo, basta un po’ di plastilina modellabile, come quella che è apparsa sui social e durante la sfilata realizzata da Miuccia Prada.


Ancora vita bassa e lingerie a vista da portare con t-shirt o maglioni cropped. La mini (ma proprio mini!) gonna della Spring/Summer 22 viene riproposta anche per l’inverno, sempre plissettata ma più leggera e svolazzante in total white, in tweed o blu notte. In passerella spunta anche il mini shorts-culotte, sempre con la cintura di pelle in vita e la lingerie di seta con logo a vista (prenderà il posto della minigonna su Instagram?!).

Ai piedi le modelle portano ballerine in raso nei toni pastello che sembrano le classiche scarpette da mezzapunta prese dal mondo della danza, abbinate a maxi calzettoni. Colli di pelliccia, blazer, cappotti over, montoni, giacche in pelle, stampe pitonate. E poi appaiono trame di Swarovski e cristalli, bianchi, rosa, dorati, neri, su abiti e accessori, su camicie, colletti e leather jacket. E vengono abbinati a biker boots con fibbie con un accento punk rock. Tenniste, ballerine, rockstar: perchè scegliere, quando, con l’immaginazione, possiamo essere tutto?

Tags: Miu miu , Miuccia Prada , Parigi , Spring/Summer 22