Nel backstage del sequel di “Sex and the city”

Se ci avessero detto che Carrie Bradshaw avrebbe indossato sandali Birkenstock e calzini bianchi non ci avremmo mai creduto, eppure in “And just like that” succede anche questo! Mai come quest’anno abbiamo assistito al ritorno di una moda comfy, in cui cool non è sinonimo di abiti succinti e scarpe scomode, anzi. I designer hanno puntato su capi perfetti sia per il giorno che per la sera, senza imporre alcun diktat, assecondando la voglia di comodità. E così nell’attesissimo sequel della serie vedremo Sarah Jessica Parker con look molto diversi. Ci sarà un mix & match di capi luxury e low cost (l’abito di Forever21 ha già fatto il giro del web), ci saranno elementi vintage e accessori d’archivio, ma ogni protagonista sarà caratterizzata dalla sua forte personalità. Gli abiti rifletteranno quella libertà che, a 50 anni, hanno ormai conquistato tutte le protagoniste. Oggi possono permettersi di indossare quei sandali flat comodi con i calzini di spugna bianchi che solo qualche tempo fa avremmo guardato con orrore, ma che ora ci fanno esclamare: “Vorrei sentirmi libera di indossarli!”.

Tags: And just like that , Carrie Bradshaw , Sarah Jessica Parker , sequel , Sex and the city