Nicolas Sarkozy, l’ex presidente francese condannato a 3 anni di carcere: ne dovrà scontare uno

Nicolas Sarkozy è stato condannato a 3 anni di carcere in appello per quanto riguardo il processo sullo scandalo intercettazioni. Questa mattina la Corte d’appello di Parigi ha emesso la sua decisione intorno alle 9:00 nei confronti dell’ex capo di stato, del suo avvocato e amico, Thierry Herzog, e dell’ex alto magistrato Gilbert Azibert. Sarkozy è stato ritenuto colpevole di “corruzione di magistrato” e di “influenza attiva su un responsabile di pubblica autorità”, si legge sui media francesi, così come gli altri due imputati. Il motivo riguarda l’impegno dell’ex presidente della Repubblica nel 2014, tramite l’avvocato Herzog, a sostenere la candidatura di Azibert per ciò che riguarda una prestigiosa carica – mai ottenuta – nel Principato di Monaco, in cambio di favori su un caso allora all’esame della Cassazione francese.

Si era sempre dichiarato innocente, ma non c’è stato niente da fare. La sentenza arriva due anni dopo la condanna senza precedenti in primo grado sempre sullo stesso caso, che la Corte d’appello non ha rovesciato. Sarkozy è il primo ex capo di Stato francese condannato al carcere – il mentore Jacques Chirac era stato anche lui condannato a due anni di carcere ma con sospensione della pena – ma non dovrebbe entrare in cella. Secondo quanto si legge su “Liberation”, il marito di Carla Bruni «non dovrebbe andare in carcere», perché potrebbe scontare almeno un anno agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. Il tribunale ha inoltre sancito l’interdizione dai diritti civili per 3 anni, con l’impossibilità anche di candidarsi a cariche politiche per Sarkozy.

Su “Le Figaro” si legge che dopo la sentenza, l’ex presidente 68enne ha lasciato l’aula senza rilasciare dichiarazioni, ma che ha annunciato tramite l’avvocata Jacqueline Laffont ricorso in Cassazione. Una decisione «sorprendente» quella del Tribunale, ha detto la legale, dichiarando inoltre che «Nicolas Sarkozy è innocente dei fatti di cui è accusato».

Tags: Parigi , Francia , Nicolas Sarkozy