Non solo moda: la fashion week di Londra esagera, a 360 gradi!

Le passerelle di Londra di metà settembre si sono dedicate soprattutto agli stilisti emergenti e ai rami più alternativi della moda. Da Nensi Dojaka a Dilara Findikoglu, la capitale del Regno Unito ha visto sfilare collezioni sperimentali e silhouette inedite, giochi di sovrapposizioni e cut-out sexy e rivelatori, proiettandoci in un universo parallelo in cui la moda sfiora ogni ambito dell’arte. Sì, perché a rendere fantastica la fashion week londinese, è stato anche un sapiente lavoro di styling e make up realizzato su modelli e modelle, che ha cristallizzato le ultime tendenze beauty per la prossima stagione.
Ed è così che assieme a stratificazioni di tulle e accessori gioielli preziosi, i modelli di Simone Rocha hanno sfilato con hairstyle effetto bagnato e sleek, tagli geometrici e ciocche di capelli modellate simmetricamente attorno al viso, emulando un copricapo. Surreale e dolcemente inquietante anche il make-up, in cui spicca il colore rosso sangue che contorna gli occhi, mentre il viso è opacizzato da un velo di cipria.

Simile ma diversa la scelta di Nensi Dojaka, stilista albanese famosa per l’utilizzo destrutturato del tulle, che conferma che in fatto di make-up, il motto della prossima stagione sarà “less is more”. Capelli pettinati all’indietro effetto bagnato, incarnato naturale e un velo di ombretto bianco sugli occhi…Il corpo parla da sé attraverso gli abiti spezzati e lo styling della sfilata primaverile di Nensi Dojaka, liberandosi da ogni sovrastruttura e sprigionando un’aura inebriante di dolcezza e fragilità.

Sexy e provocante, ma con un velo di malizia grottesca, la sfilata di Dilara Findikoglu, che illustra all’interno di una location dismessa, una collezione sfrontata e dal fascino antico. Richiami vittoriani, seni scoperti e macchie di rossetto…La stilista turca sceglie un approccio “messy” nell’hairstyle e nel make-up, così come nello styling tipicamente sopra le righe. Tra ciocche di capelli scomposte sopra al viso, rossetti rossi overlip, ombretti grigi e sopracciglia marcate, la sfilata di Dilara Findikoglu gioca sul concetto di naturalezza intesa come disordine, fisico e concettuale, con una serie di look stravaganti che inneggiano ad un nuovo concetto di sensualità.
Le sfilate londinesi dedicate alle collezioni del 2023 propongono un’alternativa alla moda classica, che si compone di proposte in bilico tra l’outfit e la lingerie. Le parole chiave sono “stravaganza”, “fragilità” e “provocazione”, tre cardini di una comunicazione intensa e allo stesso tempo frammentata, tipica della moda di nicchia.

Di Silvia Zardini

Tags: Dilara Findikoglu , Hairstyle , London Fashion Week , Nensi Dojaka