Paco Rabanne cambia il suo nome in Rabanne e debutta nel mondo del make-up

Alla vigilia del 60esimo anniversario della maison che prende il nome dal suo compianto fondatore, Paco Rabanne si ribattezza “Rabanne” e mette in atto una strategia di rebranding. A cinque mesi dalla morte dello stilista spagnolo, l’omonimo marchio comincia un grande rinnovamento che, assieme al nome, comprende anche un nuovo logo e il debutto nel mondo del make-up. Unificato in “Rabanne”, il brand sceglie una nuova identità visiva d’impatto, con una tipografia che richiama lo stile della prima fragranza, Calandre, uscita nel 1969.

«Ci è sembrato giusto unificare l’immagine del brand in una sola parola» ha spiegato Nadia Dhouib, General Manager di Rabanne da poco più di un anno. Oltre a Rabanne, infatti, negli ultimi anni sono molti i brand che hanno deciso di togliere il nome di battesimo del fondatore – tra questi Dior, Ferragamo e Saint Laurent – e di lasciare solo il cognome. Un grande cambiamento per la maison di moda, che si appresta inoltre a debuttare nel mondo beauty con una prima linea ispirata ai materiali metallici d’archivio, e che verrà lanciata durante la sfilata primavera-estate 2024 del prossimo settembre, a Parigi.

Il primo capitolo nel mondo della bellezza vedrà protagoniste, ovviamente, le nuance scintillanti ed incisive che hanno da sempre caratterizzato lo stile inconfondibile del brand, con ispirazioni a pezzi iconici come la It bag 1969 e i gioielli XL Link. La linea “Rabanne Makeup” sarà lanciata in anteprima online il 21 agosto e in selezionati punti vendita, tra cui Selfridges e Sephora.

Tags: moda , Fashion , Beauty , Paco Rabanne