Pat McGrath, la make-up artist svela i segreti del celebre make-up di porcellana dell’ultimo show di Maison Margiela 

L’attenzione mediatica che ha attirato a sé l’ultimo show di Maison Margiela, andato in scena il 25 gennaio 2024 sotto la direzione creativa di John Galliano, non si appresta a fermarsi. Acclamatissimo, infatti, per aver trasportato il pubblico in uno show che ha incarnato il concetto il couture sotto tutti i punti di vista, inclusa l’attenzione ai dettagli che nei giorni seguenti hanno raggiunto una grande viralità sui social. 

Tra questi, il make-up ideato dalla visionaria Pat McGrath, è stato protagonista di diversi contenuti social dove make-up artisti e appassionati hanno provato a ricrearlo, fino a quando la stessa truccatrice, attraverso una lunga diretta Instagram nella serata di ieri, 2 febbraio 2024, ha rivelato, insieme al suo team, alcuni dei prodotti con cui è riuscita ad ottenere l’ormai celebre “porcellain skin” che ha accompagnato le creazioni di John Galliano. 

Dei veri e propri “intrugli”, mix di diversi prodotti tra cui più maschere peel-off – una delle quali al cetriolo – di Freeman Beauty, Proot e Que Bella, insieme “alla quantità perfetta di acqua”, spiega la make-up artist. Avrebbero poi spruzzato da sette a otto strati del mix di maschere sul volto di ogni modello, un processo che richiede molto tempo per garantire che la pelle “di vetro” non perda la sua lucentezza prima dello show. Per sigillare e rendere ancora più lucenti gli angoli delle labbra e del naso, il team ha applicato una colla a base d’acqua, attraverso un lungo processo che è durato dai 45 minuti fino a 2 ore.

[📸 Instagram: patmcgrathreal]

Tags: John Galliano , Pat McGrath , Maison Margiela