Per quanto tempo riuscireste a resistere con il cellulare spento?

Benvenuti a Depressa e il nome non vi tragga in inganno. È una frazione di Tricase, in Puglia, e qualche settimana fa ha fatto notizia. Il motivo? Non c’è campo. Sì, intendiamo proprio che non prende né Internet, né i telefoni. E così questi dispositivi super tecnologici diventano praticamente inutilizzabili. Al di là delle facili ironie, di chi dice che il nome della frazione di 1500 abitanti non sia d’aiuto, la suggestione è affascinante. Nell’era dell’Ai e dell’ipertecnologia, si può vivere senza essere connessi con il mondo e con gli amici, e quindi stare senza telefono?

In qualche modo alcune statistiche dimostrano che le nuove generazioni stanno sempre più preferendo i “vecchi telefonini” agli smartphone. Ma ci sono delle realtà che hanno proposto di togliere di mezzo proprio l’oggetto in questione. Chi per una sera, chi per un mese, chi per varie occasioni. Ad esempio, a New York stanno spopolando sempre di più i “party letterari”. Le regole: telefoni spenti, libro in mano. Un po’ di relax in sana compagnia, contro il logorio (e la frenesia) della vita moderna (semi cit). Questa iniziativa sta coinvolgendo migliaia di persone, le stesse che magari potrebbero aderire a iniziative addirittura remunerative.

A Marina di Cecina un ristorante propone sconti alle coppie che decidono di mangiare e spegnere per qualche ora il cellulare. Ma anche a Verona, dove un altro ristorante offre una bottiglia di vino se non si usa il telefono a tavola. Tutt’e due le iniziative, dicono, sono molto apprezzate dai più giovani. Cosa simile proposta da un’associazione ad Amsterdam, chiamata “The Offline Club”, che organizza eventi “offline” per l’appunto, in bar e pub. E poi c’è forse la mission impossible. Quella di un’azienda che produce yogurt, che ha proposto un contest in cui 10 persone che potranno avere 10 mila dollari: a patto che abbandonino il telefonino per 30 giorni. Un mese di detox con al posto dei loro smartphone, un telefono con una sim prepagata per fare solo telefonate. Se proprio non riuscite a partecipare, eventualmente, potete sempre prenotare un soggiorno a Depressa.

[📸 Getty Images]

Tags: cellulare , Smartphone , Telefono