Principe Harry: “La mia vita è un Truman show”

“La mia vita è un Truman show”, parole del Principe Harry che durante una chiacchierata con Dax Shepard all’interno del podcast “Armchair Expert” ha paragonato la sua vita al film di Jim Carrey in cui ogni secondo dell’esistenza di un uomo viene esaminato, filmato, controllato e trasmesso al Mondo.

“Il problema per me è stato che in questa situazione ci sono nato, non è stata una mia scelta” con queste parole il Principe sembra voler prendere le distanze da una vita sotto lo sguardo costante dei fan, degli haters e della Famiglia Reale. Un “controllo” morboso che lo ha fatto sentire spesso come un “animale dello zoo” al punto che, come lui stesso confida, al primo appuntamento con Meghan “ci siamo incontrati in un supermercato a Londra, fingendo di non conoscerci, mandandoci messaggi da una corsia all’altra”.

Ora però sembra che questo Truman Show sia finito, il trasferimento in California con la moglie Meghan Markle e il figlio, ha cambiato le cose: “ora posso camminare sentendomi più libero, porto Archie in sella alla mia bici, non devo uscire nascondendomi sotto un cappellino da baseball, non devo guardarmi costantemente le spalle”.

Insomma il trasferimento negli USA se da un lato ha segnato una frattura con la Famiglia Reale dall’altra sembra aver rappresentato una svolta quasi spirituale per Harry, ora libero di vivere una vita nella quale decide lui quando finisce la messa in onda.

Tags: Meghan Markle , Principe Harry , Royal Family