Queen Elizabeth II: secondo una nuova biografia avrebbe sofferto di un cancro del midollo osseo

Secondo quanto affermato nel libro “Elizabeth: An Intimate Portrait”, una nuova biografia di prossima uscita scritta dall’autore, broadcaster ed ex Membro del Parlamento del Regno Unito, Gyles Brandreth, la regina Elisabetta II, prima della sua triste scomparsa, avrebbe affrontato una lunga sofferenza causatale da un cancro al midollo osseo, il cui sintomo più comune sarebbe proprio il dolore alle ossa.

Sebbene la causa del decesso della sovrana, avvenuta lo scorso 8 settembre, sia stata indicata come “vecchiaia”, pare ora che le teorie secondo cui Elisabetta soffrisse di una malattia da lungo tempo fossero tutt’altro che infondate. «Il sintomo più comune del mieloma è il dolore alle ossa, soprattutto nel bacino e nella parte bassa della schiena, e il mieloma multiplo è una malattia che colpisce spesso gli anziani» si legge nel libro, che prosegue: «Attualmente non esiste una cura nota, ma il trattamento – compresi i farmaci per aiutare a regolare il sistema immunitario e i farmaci che aiutano a prevenire l’indebolimento delle ossa – può ridurre la gravità dei suoi sintomi e prolungare la sopravvivenza del paziente di mesi o due o tre anni».

All’interno della biografia, sarebbero presenti inoltre interessanti nuovi rivelazioni riguardo i difficili momenti vissuti dalla regina alla morte del consorte Filippo, a seguito dello scandalo provocato dal principe Andrew e con tutta la situazione dovuta alle decisioni prese da Harry e Meghan nel corso degli ultimi anni.

Tags: Royal Family , Regina Elisabetta , Elizabeth: An Intimate Portrait , Gyles Brandreth