Robert Pattinson: «Una volta non ho mangiato altro che patate per due settimane»

Robert Pattinson, attualmente impegnato con le riprese di “Mickey 17” – diretto dal regista del film premio Oscar “Parasite”, Bong Joon-ho -, si è raccontato in una lunga intervista a “Evening Standard”.

L’attore ha parlato della sua carriera, della sua vita e di quanto sia difficile soddisfare le aspettative e gli standard di bellezza di un pubblico che lo considera un sex symbol, così come quelle del mondo del cinema che, a contrario di quanto si possa pensare e anche se probabilmente in forma più leggera, non ha influenza solo sulle donne.

«È molto, molto facile anche cadere in questo schema, anche se stai solo osservando il tuo apporto calorico, è straordinariamente avvincente e non ti rendi conto di quanto sia insidioso fino a quando non è troppo tardi». Sebbene abbia dichiarato di non essere mai stato “in lotta” con il suo corpo, Pattinson ha ammesso di aver ceduto a determinati approcci: «Ho praticamente provato ogni moda che ti viene in mente, tutto tranne la coerenza. Una volta non ho mangiato altro che patate per due settimane, come disintossicazione. Solo patate bollite e sale rosa dell’Himalaya. Apparentemente, è una pulizia… sicuramente perdi peso».

Robert in qualche modo sembra essere consapevole, nel profondo, di aver subito in qualche modo le “deviazioni” del sistema. «Ho provato a fare cheto una volta. Ero tipo “Oh, c’è una dieta in cui mangi solo taglieri di salumi e formaggio tutto il tempo?” Ma non mi ero reso conto che non puoi bere la birra perché vanifica completamente lo scopo».

Tags: Robert Pattinson , Twilight , The Batman , Mickey 17