Sanremo 2024, la Rai potrebbe agire per vie legali dopo l’ospitata di John Travolta a Sanremo

L’ospitata di John Travolta al Festival di Sanremo ha generato una discussione che è ormai andata oltre il ballo del qua qua per cui l’attore di fama internazionale non ha firmato la liberatoria per la trasmissione delle immagini. Quello di cui si è discusso, infatti, sarebbe lo sponsor dell’attore, un brand di calzature che avrebbe contribuito al cachet di John Travolta e che non sarebbe stato oscurato dal servizio pubblico durante la sua esibizione.

Già nel corso della conferenza stampa di ieri, 8 febbraio 2024, prima della terza serata del Festival, la Rai ha fatto sapere che John Travolta ha incassato solo un rimborso spese e che «non c’è stato nessun accordo di carattere commerciale con Travolta, ma solo editoriale. Sul tema scarpe assolutamente nessun accordo di nessun tipo che rientri su temi di carattere commerciale. Il compenso è un rimborso spese basso, nel vero senso della parola». Inoltre, aggiunge: «Nessuno ha notato le scarpe, abbiamo commesso l’errore di non oscurare le scarpe, il marchio non ci sembrava noto. Non c’è stata nessuna volontà di nessuno di fare inquadrature particolare», come ha detto la vicedirettrice Intrattenimento Prime Time, Federica Lentini.

Oggi, 9 febbraio 2024, il servizio pubblico ha ribadito l’estraneità alla presunta finalità promozionale dell’esibizione dell’attore, annunciando che «procederà nei confronti di tutti i soggetti in ordine ai quali dovessero emergere eventuali profili di responsabilità». Come spiega Marcello Ciannamea, il direttore Intrattenimento Prime Time, il contratto di Travolta prevedeva il divieto di inserire «elementi aventi direttamente e/o indirettamente valenza pubblicitaria e/o promozionali, anche con riferimento al vestiario e/o accessori se non preventivamente autorizzato per iscritto».

Tags: John Travolta , Festival di Sanremo 2024