Sapete che la storia di Apple (e di molte altre aziende) è partita da un garage?

Può una multinazionale che fattura miliardi essere partita da… un garage? Sì, certo che può essere così. La storia non è mai lineare e di tentativi fatti da personaggi più o meno illuminati, che hanno cercato di portare in alto le loro creature. Ma gli inizi sono stati tosti per chiunque, anche per le aziende più grandi del mondo. Ditelo a Jeff Bezos, che nel 1994 dal garage di Bellevue, Washington, a casa sua, fondò un certo amazon.com, che non nacque come store generico, ma come shop di libri e poteva chiamarsi addirittura diversamente. Pare che il nome pensato da Bezos fosse “Cadabra”…

Su Apple invece la storia potrebbe essere stata trasformata in un mito. Almeno secondo Steve Wozniak, co-fondatore con Steve Jobs dell’azienda iconica. Per molti i due iniziarono a progettare e costruire i primi computer nel garage di Los Altos, in California, ma Wozniak ha ridimensionato la storia, pur confermando il ruolo cruciale del ripostiglio nella storia di Apple. Rimanendo nella tecnologia, il garage dove fu fondato HP nel 1939 è definito il luogo dove è nata la Silicon Valley, mentre anche Google, di Larry Page e Sergey Brin, vide la luce nel primo ufficio del motore di ricerca, ovvero il garage di Susan Wojcicki, poi anni dopo Ad di YouTube. Sarà proficuo per i big del tech l’ambiente dove, in teoria, dovrebbero stare le macchine. Perché anche Microsoft, per mano di Bill Gates e Paul Allen, sarebbe nata nel posto auto di una casa di Albuquerque, in New Mexico.

Stessa sorte per Walter Elias Disney che dal garage di suo zio, a Los Angeles, con l’aiuto di suo fratello, diede il via a una storia gloriosa, se leggete il cognome capite anche di cosa. Dal garage al ripostiglio, Ikea è nato così. Ma non c’entrano i mobili, perché nel 1943 il fondatore, Ingvar Kamprad, iniziò con l’importazione di penne, orologi e calze di nylon che teneva nei pacchi dentro un piccolo capannone della sua casa di Elmtaryd. Anche le camere di un dormitorio universitario di Harvard possono dare il via a una storia incredibile. Quella di Facebook, per mano di Mark Zuckerberg e i co-fondatori Dustin Moskovitz, Chris Hughes e Eduardo Saverin.

[📸 Littleny, Alamy / IPA; Getty Images; pats.johnlscott.com; Instagram: jeffbezos, thisisbillgates, zuck; Google Maps: Kaleb Hall; ©️ Arild Finne Nybø, Oysterboy9, ZTebaykina, Jordiipa / commons.wikimedia.org; blog.google; ikea.com; 📹 Instagram: jeffbezos; YouTube: Google]

Tags: Apple , aziende