Teste di leone, sculture e abiti clessidra: Schiaparelli inquieta e travolge Parigi

Animali selvaggi, vitini di vespa, abiti che evocano sculture surreali. Lo show haute couture di Schiaparelli si chiama “Inferno Couture” e si ispira all’inferno dantesco con richiami a tre dei sette peccati capitali: lussuria, superbia e avarizia, riproposti in forma animale. La sfilata di alta moda primavera-estate 2023 ha segnato un altro indimenticabile tassello nella storia della maison, sotto la guida di un direttore creativo, Daniel Roseberry, che non pone freni alla sua dirompente fantasia. Ancora una volta, Schiaparelli si conferma sinonimo di maestosità e stravaganza, con una sfilata ricca di contrasti visivi e riferimenti al mondo onirico. L’oro è un elemento intramontabile ma a lui si affiancano pietre colorate, mosaici di paillettes, teste di bronzo e di peluche, serpenti come collane e drappeggi antichi. Gli ospiti assistono estasiati alla sfilata che apre la Haute Couture Week parigina e, alcuni dei loro look, incantano e preannunciano l’atmosfera sognante della passerella.

Kylie Jenner domina lo show con un abito drappeggiato in velluto nero e una gigante testa di leone (simbolo della superbia, appunto) cucita sul décolleté, anticipando il look di Irina Shayk in sfilata, leitmotiv sfoggiato anche da Naomi Campbell (che ha indossato il lupo, simbolo dell’avarizia) e Shalom Harlow (che ha sfilato con il leopardo, in riferimento alla lonza dantesca, simbolo di lussuria). Più sobria la scelta di Anna Dello Russo che arricchisce il suo tailleur blu navy con spille e catene dorate pendenti sulla giacca doppiopetto. Valentina Ferragni opta per un classico senza tempo, con un abito midi in velluto nero, bracciali oro in stile Cleopatra e la celebre Anatomy Jewelry Bag in rosso. Rosso, che più rosso di così non si può, è il total look di Doja Cat: abito midi con bustino rigido, gonna perlinata e make-up glitterato su tutto il corpo, per un effetto finale a metà tra l’horror e il fantasy. La cantante completa il look con un paio di stivali in vernice che ricalcano la forma delle dita e conquista lo stupore dell’audience come una supereroina da un universo lontano. Quello di Schiaparelli è stato uno show che non ci dimenticheremo facilmente!

La settimana haute couture di Parigi si apre con la maestosità di Schiaparelli, in passerella con una collezione surreale. Tra dettagli preziosi e peluche di animali selvaggi, gli ospiti della sfilata si godono il genio creativo di Daniel Roseberry. Anna Dello Russo indossa un tailleur navy con giacca doppiopetto arricchito dagli immancabili gioielli oro di Schiaparelli, mentre Valentina Ferragni sceglie un abito midi in velluto nero e la celebre Anatomy Jewelry Bag in rosso.

Ma a catturare – e a contendersi – l’attenzione sono i look di Kylie Jenner e Doja Cat. La prima, con un abito in velluto nero drappeggiato con una grossa testa di leone cucita sul davanti, preannunciando i look di Irina Shayk, Naomi Campbell e Shalom Harlow durante la sfilata. La seconda, con un look total red con tanto di make up glitterato su tutto il corpo, bustino, folla perlinata e stivali con calco delle dita. Chi vince?

Tags: moda , Kylie Jenner , anna dello russo , Doja Cat , Schiaparelli , Haute Couture , Daneil Roseberry