SZA racconta di essersi sentita “frustrata” quando la sua etichetta ha ceduto il brano “Consideration” a Rihanna

In una recente intervista con il portale “Variety”, l’artista con più nomination ai “Grammy Awards” di quest’anno SZA, è tornata con la mente al 2017, aprendosi sulla sua “frustrazione” nei confronti della sua etichetta per aver lasciato il brano “Consideration” a Rihanna, nonostante il “feat”. «Mi importava molto. Ero così frustrata e mi sentivo tipo: “Non farò mai più niente di così cool. Non farò mai più niente di così bello», ha confessato l’artista.

«Era il fulcro del mio [album di debutto in studio “Ctrl”, ndr.] all’epoca. E per lei [Rihanna, ndr], era solo una parte del suo album. E io ero tipo: “Per favore no!” Avevo appena girato un video per questa canzone e stavo per rilasciarlo nel giro di un paio di giorni», ha detto, continuando a raccontare: «Mi chiedevo se potessi avere abbastanza soldi per mangiare e prendere in prestito del tempo in studio ed essere paragonata ad altri artisti da cui non mi sentivo rappresentata”». In conclusione, SZA ha riflettuto: «Sono così felice che sia successo e che non mi sia costato nulla. Semmai, ho solo guadagnato un sacco da ciò. E ringrazio Dio di aver fatto musica cool oltre a questo. Non so perché pensavo davvero che la mia creatività si sarebbe fermata e che quello sarebbe l’apice di ciò che potevo fare».

[📸 www.startraksphoto.com / IPA]

Tags: Rihanna , SZA , Consideration