Thomas Markle rivolge dure accuse nei confronti di Oprah Winfrey

Thomas Markle si è raccontato a “60 Minutes Australia” dove ha mosso dure accuse nei confronti di Oprah Winfrey affermando che “ha utilizzato Harry e Meghan per costruire il suo impero televisivo”, approfittando di un “uomo molto fragile” in riferimento alla celebre intervista andata in onda l’8 marzo.
Thomas ha inoltre raccontato del controverso rapporto con la figlia che pare lo stia trattando come “un assassino con l’ascia”.

Parlando pubblicamente per la prima volta dalla nascita della sua nipotina, Lilibet, Markle ha anche criticato la coppia per essersi rifiutata di vederlo, impedendogli di costruire un rapporto con Archie – primogenito di Harry e Meghan – e la piccola. Il rapporto tra Thomas e Meghan è incrinato da tempo: i due non si rivolgono la parola da tre anni, dal momento in cui la figlia ha sposato il principe. 
“Certo che fa male, ci sono assassini con l’ascia in prigione e la loro famiglia viene a trovarli. Non sono un assassino con l’ascia. Ho commesso un errore stupido e sono stato punito per questo. In questo spettacolo parlano di compassione, non c’è compassione per me, nessuna compassione per la mia famiglia e nessuna compassione per il mondo”.

Malato e pentito per gli errori passati, Thomas teme di non incontrare mai Archie e Lillibet: “Sarò molto deluso di non poter tenere in braccio mia nipote. Potrei non vedere mai i miei nipoti. Non cerco pietà. Sto solo dicendo che è una realtà”, ha aggiunto.
Il rapporto padre e figlia si è incrinato dopo che Thomas ha venduto un servizio fotografico ai paparazzi poco prima del matrimonio: “Mi sono scusato un centinaio di volte per questo. Non sono amareggiato, sono confuso. Non ho la risposta. Voglio una risposta. Se avessi fatto qualcosa di terribilmente sbagliato, sarebbe andato bene, ma non l’ho fatto. Voglio solo una risposta”.

Tags: Meghan Markle , Oprah Winfrey , Principe Harry , Thomas Markle