Titanic: un orologio da taschino appartenuto a un uomo a bordo è stato venduto all’asta per £ 98.000

Un orologio da taschino appartenuto a un impiegato postale di nome Oscar Scott Woody che si trovava a bordo del RMS Titanic – la storica nave affondata il 14 aprile del 1912 – è stato venduto all’asta a 98.000 sterline.

Il cimelio, rimasto fermo al momento in cui sprofondò nelle acque del Nord Atlantico, fu recuperato dall’oceano e restituito alla moglie di Oscar, Leila, il mese successivo.

L’orologio è stato venduto da “Henry Aldridge & Sons a Devizes”, sabato 19 novembre, insieme ad altri cimeli provenienti dalla nave tra cui un menu di prima classe, venduto per £ 50.000 e un elenco con nomi di passeggeri di prima classe, battuto per £ 41.000.

Questa lista di passeggeri apparteneva a un giocatore d’azzardo di nome George Brereton che salì a bordo per cercare di arrichirsi.
«Ha messo le stelle accanto ai nomi delle persone più ricche. Ce n’è uno in particolare, Charles Hays, che possedeva la Grand Pacific Railroad in America; un tipo molto ricco. Brereton ha scritto in stampatello sotto il suo nome, “Millionaire”» ha raccontato alla “BBC Radio Wiltshire” il banditore Andrew Aldridge.

Tra gli altri oggetti provenienti dal Titanic e venduti quest’anno si annovera anche un piatto da dessert decorato battuto per £ 20.000.



Crediti Foto: henryaldridge.com

Tags: 98.000 , asta , orologio da taschino , sterline , Titanic