Tom Cruise restituisce i tre “Golden Globe”aderendo alla lista di celebrità contro la “Hollywood Foreign Press Association”

Tom Cruise ha restituito i suoi tre “Golden Globe” schierandosi a favore della protesta contro la “Hollywood Foreign Press Association” (Hfpa): l’organizzazione che è formata dai giornalisti che rappresentano l’industria del cinema statunitense, è accusata di discriminazione e lentezza nell’adottare riforme di inclusività adeguate.
La decisione dell’attore segue quella della “NBC” di non mandare in onda la cerimonia dei “Golden Globe” del 2022, organizzata dai membri dell’associazione.

Anche altri attori del calibro di Mark Ruffalo e Scarlett Johansson hanno aderito alla protesta contro la “Hfpa”.
L’organizzazione ha condiviso il suo nuovo piano di riforma, volto a garantire un maggiore “pluralismo” nell’azienda ma sembra non coincidere con le aspettative dei membri o dei precedenti vincitori dei “Golden Globe” come Mark Ruffalo. L’attore ha infatti definito il nuovo piano “scoraggiante” come riportato da “Deadline”: “È scoraggiante vedere l’HFPA, che ha guadagnato importanza e ha tratto profitti profondi dal coinvolgimento con registi e attori, resistere al cambiamento che viene loro chiesto da molti dei gruppi che sono stati più privati ​​dei diritti civili dalla loro cultura della segretezza e dell’esclusione. Adesso è il momento di fare un passo avanti e correggere i torti del passato. Onestamente, come recente vincitore di un Golden Globe, non posso sentirmi orgoglioso o felice di essere un destinatario di questo premio. Il nostro settore sta cogliendo l’opportunità di una maggiore uguaglianza in questo bellissimo momento”.

Anche Scarlett Johansson si è fatta avanti, esortando il settore cinematografico a sabotare l’organizzazione. L’attrice ha sostenuto di aver ricevuto domande e osservazioni sessiste, non lontane da vere e proprie molestie sessuali, da parte di alcuni membri dell’Hfpa .

Tags: Mark Ruffalo , Scarlett Johansson , Tom Cruise