Tommaso Zorzi interviene sul tema “blackface”

Nel corso della conferenza stampa di presentazione della nuova edizione di “Tale e quale show”, che andrà in onda venerdì 17 settembre su Rai Uno, Carlo Conti è intervenuto sul tema “blackface”. Un argomento che tanto ha fatto discutere lo scorso anno dopo l’imitazione di Ghali da parte di Sergio Muniz, sollevando numerose polemiche. «C’era la volontà e l’indicazione di non fare più i cantanti di colore – ha spiegato il conduttore – A me sembrava una grande ingiustizia. Mi sembrava un grande modo per ghettizzare, invece, un genere musicale e ghettizzare veramente tanti artisti. E allora, lampadina si è accesa e ho detto: “Beh, non possiamo prendere una persona bianca che deve interpretare una persona di colore? Allora prendiamo una cantante bravissima di colore – che è più chiara di me per altro – Deborah [Johnson, ndr] e interpreterà tutti i cantanti e le cantanti di colore”».

Una via per “aggirare” e “risolvere” la questione in modo rispettoso nell’ottica di Conti. Non la pensa così Tommaso Zorzi che su Twitter ha commentato le parole del presentatore. «Il blackface è un trucco storicamente associato al razzismo e agli stereotipi razzisti – ha affermato il vincitore del “GF VIP 5” – Ma nulla vieta a un “non-nero” di interpretare un “nero”, semplicemente può farlo rimanendo bianco. Prendere un concorrente apposta per imitare i cantanti afroamericani è quasi peggio».

Non è finita qui. Un utente ha risposto a Zorzi scrivendo: «Prima volta che non mi trovo d’accordo con te. Non poteva fare altro che questo. Il programma si chiama “Tale e quale”. Il “non nero” non sarebbe stato identico al personaggio “nero” da imitare». Un commento a cui, a sua volta, Tommaso ha replicato così: “Però credo che le esigenze di un format televisivo siano seconde alla deontologia del caso”.
E voi la pensate come Tommaso Zorzi o siete d’accordo con la scelta di Carlo Conti?

Tags: blackface , carlo conti , Grande Fratello VIP 5 , Tale e Quale Show , Tommaso Zorzi