Travis Scott arrestato a Miami per “ubriachezza molesta e violazione di domicilio”

Secondo quanto riportato – e confermato – dal “The Sun”, il rapper Travis Scott sarebbe attualmente detenuto nel carcere di Miami-Dade dopo essere stato arrestato a Miami per “ubriachezza molesta e violazione di domicilio”. Il portale, che del cantante diffonde anche la foto segnaletica scattata al momento dell’arresto, rivela anche che il musicista “sarebbe stato denunciato per aver causato ‘disturbo’ su una barca charter presso la Miami Beach Marina» stando a quanto riportato anche da Sheldon Fox di “7 News”.

Sul suo profilo X (ex Twitter), il giornalista televisivo scrive infatti che Scott «Era ubriaco, ha causato disturbo e gli ha chiesto più volte di lasciare [il charter]». Gli agenti di polizia avrebbe conseguentemente affermato che, dopo essersi rifiutato di andarsene, il rapper sarebbe quindi stato arrestato e portato nella sopracitata prigione.

Tale fenomeno si sarebbe verificato a poco meno di un mese da quando, in occasione del Festival di Cannes, e più precisamente durante il party annuale “The After”, organizzato da Richie Akiva presso il Domaine La Dilecta, Travis sarebbe stato protagonista di una lite con Tyga nella quale anche il compagno di Cher, Alexander “AE” Edwards, avrebbe giocato un ruolo cruciale.

UPDATE h 15.50: In un nuovo aggiornamento riportato sempre dal sopracitato portale, pare che Travis Scott, dopo aver ammesso di aver bevuto poiché la polizia percepiva “un forte odore di alcol” proveniente dal suo respiro, si sarebbe allontanato dalla barca “camminando all’indietro, urlando oscenità” alle persone a bordo. Il cantante, si legge, avrebbe ora pagato “una cauzione, fissata a $ 500 per violazione di domicilio e $ 150 per intossicazione molesta”. Successivamente, sul suo profilo X è apparso un post con la scritta “lol”, ovvero “tante risate”, probabilmente relativo alla recente diffusione delle notizie sul suo conto.

[📷 BACKGRID / IPA]

Tags: Travis Scott