Uma Thurman: «L’aborto che ho avuto da adolescente è stata la decisione più difficile della mia vita»

Uma Thurman è sempre stata in prima linea nel difendere i diritti delle donne e nel prendere netta posizione su temi sensibili e di attualità.
Ed è “rivelando il suo segreto più oscuro” che, in un editoriale per il “Washington Post”, ha sottolineato a gran voce l’opposizione alla legge sull’aborto del Texas, entrata in vigore l’1 settembre. La norma vieta gli aborti “al primo battito cardiaco rilevabile” e non prevede eccezioni per casi di stupro o incesto.
L’attrice ha abortito in adolescenza: «Mi ha causato angoscia allora e mi rattrista anche adesso, ma è stato il percorso verso una vita piena di gioia e amore che ho vissuto. L’aborto che ho avuto da adolescente è stata la decisione più difficile della mia vita. Ma la scelta di non avere quella gravidanza precoce mi ha permesso di crescere e diventare la madre che desideravo e dovevo essere».

Da qui il commento alla legge: «Questa legge è l’ennesimo strumento discriminatorio contro coloro che sono economicamente svantaggiati, e spesso, in effetti, contro i loro partner. Le donne e i bambini di famiglie benestanti hanno la possibilità di prendere tutte le scelte del mondo e corrono pochi rischi. Sono anche addolorata per il fatto che la legge “mette cittadino contro cittadino, creando nuovi “vigilantes” che deprederanno queste donne svantaggiate, negando loro la scelta di non avere figli di cui non sono attrezzate per prendersi cura o estinguendo le loro speranze per la futura famiglia che potrebbero scegliere».

Uma ha poi mostrato il proprio sostegno alle donne del Texas, invitandole a non perdere se stesse e avere coraggio: «A tutti voi – alle donne e alle ragazze del Texas, che hanno paura di essere traumatizzate e perseguitate da predatori e cacciatori di taglie; a tutte le donne indignate perché i diritti dei nostri corpi sono stati presi dallo stato; e a tutti voi che siete resi vulnerabili e soggetti alla vergogna perché avete un utero — dico: vi vedo. Abbi coraggio. Sei bello»

Uma è madre di tre figli: Maya, Levon e Luna. Raccontando la propria esperienza, Thurman ha affermato di essere stata “accidentalmente impregnata di un uomo molto più anziano” mentre era ancora adolescente e viveva in Europa, dove aveva intrapreso la carriera di modella.
Ha confessato di aver discusso con i suoi genitori decidendo “che l’interruzione della gravidanza fosse la scelta giusta”.
«Il mio cuore era comunque spezzato».

Tags: aborto , legge sull'aborto , Texas , Uma Thurman , Washington Post