Un ragazzo fa il ballo del qua qua con altri due ragazzi, il mondo ne parlerà

Oh na, na, na. La terza serata del Festival di Sanremo – che bissa gli ascolti della 2ª con il 60,1% – parte dalle polemiche della sera prima, quella dell’ormai sciagurata presenza di John Travolta, che tanto ha fatto parlare, tra scarpe, rimborsi spese e il ballo del qua qua. Una polemica inutile per Amadeus, alterato perché l’attenzione è stata tutta per il “Travolta-gate”, piuttosto che su un momento come quello di Allevi. Concetto ribadito all’inizio di puntata, forse per mettere un punto, ma che in realtà è tornato prepotente con Russell Crowe, ospite internazionale.

L’assist gliel’ha fornito Teresa Mannino, co-conduttrice per una notte: «Spesso le grandi star hanno un parente italiano, abbiamo scoperto che anche Russell Crowe (lo ha, ndr), che è strano perché non hai un cognome che richiama come Leonardo DiCaprio, Coppola, De Niro…», e lì il protagonista de “Il Gladiatore” cala la briscola: «Travolta!», facendo il gesto del qua qua e mimando con la bocca un “What the f*ck”. Cosa abbiamo visto? Un dissing in Eurovisione, già. Massimo Decimo Meridio vs Danny Zucco, sul palco dell’Ariston. Possibilmente senza scarpe loggate.

Il potere di ridere e far ridere, non quello su uomini, donne, bambini e natura. Teresa Mannino ha sparigliato un po’ le carte durante la terza serata del Festival, non solo con il suo monologo e con l’involontario passaggio per Crowe, ma con la sua ironia che ha cercato di dare un ritmo ancor più incalzante alla serata. Ce l’ha fatta, perché si è inserita bene nel menù ricco che prevedeva i restanti 15 cantanti in gara (+ gli altri 15 nelle vesti di “annunciatori”), ma anche un anniversario importante. I 40 anni, festeggiati da Eros Ramazzotti di “Terra promessa” e di quei “ragazzi di oggi”. Tra cui potrebbe tranquillamente rientrare ancora Gianni Morandi, che non farà parte della gen Z, essendo classe 1944, ma forse pensa sempre e ancora all’America, come cantava Ramazzotti, o ai Beatles e ai Rolling Stones. Oppure pensa ancora, come noi, a Sabrina Ferilli, che non riesce a stancarci mai, anche se è rimasta sul palco solo per qualche minuto.

[📸 Pool Sanremo / IPA; 📹 Rai]

Tags: Eros Ramazzotti , Amadeus , Gianni Morandi , Sabrina Ferilli , John Travolta , Russell Crowe , Sanremo 2024 , Teresa Mannino